Come organizzare un rito civile in duplice lingua

Come si organizza un rito civile in duplice lingua?

Una guida per capire, passo dopo passo, come organizzare il rito civile in duplice lingua.

Negli ultimi anni, la facilità con la quale si riesce a viaggiare e a padroneggiare lingue diverse ha reso possibile un notevole avvicinamento tra le culture, facendo nascere l’amore anche tra persone che vivevano a migliaia di chilometri di distanza.

In questi casi, giunte al momento del matrimonio, molte coppie si chiedono come possono svolgere la cerimonia per renderla piacevole alle rispettive famiglie.

interracial-wedding-couple

> Matrimonio all’americana all’aperto

In questo post, riassumiamo i 3 passi che secondo noi sono fondamentali per organizzare il rito civile in duplice lingua:

1. Come organizzare la cerimonia in duplice lingua

Il rito civile in duplice lingua prevede semplicemente l’alternanza di due lingue diverse durante la cerimonia. Puoi scegliere tra due alternative: tradurre tutta la cerimonia (anche se questa scelta allunga decisamente i tempi dedicati al rito) o tradurre solo una parte, come ad esempio le promesse finali.

La scelta dipende dal numero degli invitati che non parla la lingua «principale»: se sono molti, il consiglio è di tradurre il più possibile, altrimenti per loro sarà difficile godersi il momento e poterlo poi ricordare insieme.

Allo stesso tempo, non bisogna dimenticare quale lingua parlano più fluentemente gli sposi: il rito dovrà necessariamente svolgersi nella lingua compresa e parlata da entrambi.

2. Scegliere l’interprete

Per alternare le due lingue durante il rito, dovrai chiedere aiuto a un interprete.

richiedi info

Nel caso del rito civile, la cerimonia può essere svolta anche da un amico, da un parente o da una persona a cui tieni particolarmente e che, magari, conosce entrambe le lingue e può tradurre molto facilmente tutta la cerimonia.

rito-civile-con-traduttore

3. la disposizione degli invitati

Se l’interprete è una persona diversa da quella che celebra il rito, è meglio dividere la disposizione degli invitati in due file e chiedere all’interprete della seconda lingua di posizionarsi di fronte alla fila delle persone che non parlano la lingua ufficiale: in questo modo, gli invitati non si perderanno nemmeno una parola!

Ti è piaciuto questo post su come organizzare il rito civile in duplice lingua? Condividilo con i tuoi amici sui social network!