Come scegliere il velo da sposa adatto a Te

Non hai ancora deciso se indossare il velo da sposa per arrivare all’altare? Vuoi trovare il modello migliore per te? Ecco alcuni consigli su come scegliere il velo da sposa adatto!

Nel 2014 le spose che vorranno indossare il velo saranno perfettamente in sintonia con la moda del momento.

Questo accessorio tanto amato, oltre a completare l’outfit, dona mistero, prestigio, eleganza e raffinatezza.

Dal più classico velo a cattedrale alla più pratica e intrigante veletta, cercheremo di toglierti ogni dubbio e aiutarti nella scelta.

Se sei una sposa romantica e sognatrice che vuole un matrimonio davvero sfarzoso, puoi indossare un lunghissimo velo a cattedrale o Royal.

Questo regale e imponente velo ha uno strascico che può raggiunge i 3 metri e, vista la quantità di stoffa, richiede forze e un piccolo corteo di paggetti e damigelle affinché l’entrata e l’uscita della sposa siano impeccabili e trionfali.

velo da sposa lungo

Per sentirti una principessa senza dover indossare uno strascico troppo imponente, puoi scegliere il meraviglioso velo a cappella che si appoggia delicatamente ai piedi e crea uno strascico gestibile, non oltre il metro e mezzo. Un velo da sposa classico che puoi arricchire con pizzo, perline e swarovski, perfetto per una cerimonia in chiesa.

Se non ami lo strascico ma desideri un velo che avvolga l’intera figura, il velo da sposa valzer (o classico) è quello che fa per te; arriva a terra ma è privo di strascico.

Sei una sposa vintage, sbarazzina e intrigante?

Allora non puoi fare a meno del velo da sposa “veletta”, in maglia di pizzo ornata di fermagli-gioiello, fiori e cerchietti per capelli.

Copre lo sguardo e dona femminilità e un aspetto intrigante. Questo tipo di velo non può però essere indossato se il rito ha luogo alla mattina.

velo da sposa vintage

Il mini velo o il cappello sono perfetti se celebri il tuo matrimonio con rito civile e se ami l’originalità.

Questi accessori sofisticati e raffinati rispecchiano la personalità di chi non ama passare inosservata, pur non rinunciando alla praticità.

velo da sposa a veletta

Se invece ti piace la tradizione e hai la fortuna di possedere ancora il velo della mamma o della nonna, puoi utilizzarlo affidandoti ad una sarta esperta che sarà in grado di ridargli splendore e fascino.

velo da sposa

Non dimenticare la regola per cui se l’abito è molto elaborato e ricamato allora il velo dev’essere semplice e raffinato.

Al contrario se l’abito è molto semplice, preferisci un velo importante, più lavorato, con pizzi e ricami.

Il velo da sposa si deve intonare perfettamente all’abito, completandolo e arricchendolo.

Quanto alla lunghezza è una scelta molto personale, in genere più il velo è lungo, più la sposa desidera attenersi alla tradizione; chi invece predilige il velo corto desidera sottolineare la propria personalità e uno stile versatile, pratico, chic e molto trendy.

Curiosità: il velo da sposa nella storia

In origine, in Occidente, il velo veniva usato nei matrimoni combinati per nascondere il viso della sposa dalla vista del futuro marito fino alla conclusione della cerimonia.

Nell’antica Roma il velo da sposa veniva indossato in segno di buon augurio.

All’epoca si usava giallo o rosso, ornato da una coroncina di mirto e fiori d’arancio come simbolo di vittoria per la sposa che aveva preservato la propria verginità.

Negli anni, il suo significato ha subito evoluzioni a seconda del periodo e delle usanze.

Nel Medioevo, ad esempio, era simbolo di protezione da spiriti maligni e malauguri, mentre in Giappone veniva usato per nascondere la gelosia, l’ego e l’egoismo della sposa.

Se questo articolo su come scegliere il velo da sposa ti è stato utile,

condividilo sui social network!