Che cos’è il matrimonio civile?

Che cos’è il matrimonio civile e in che cosa si differenzia dal matrimonio religioso.

Il rito civile è una formula matrimoniale che negli ultimi anni viene sempre più richiesta. La sceglie chi non desidera sposarsi in Chiesa, le coppie formate da persone di origini e culture diverse o chi affronta il secondo matrimonio. Ma che cos’è il rito civile? Si tratta, appunto, di un matrimonio non religioso e perfettamente valido per la nostra Legge.

Così come il matrimonio religioso, anche il matrimonio civile, sebbene lasci molta più libertà di azione e di scelta per il suo svolgimento, ha delle regole ben precise da rispettare.

Regola n. 1: in primo luogo, la scelta della location non può essere casuale. Il rito civile deve essere celebrato in Comune o all’interno di una Casa Comunale. Ma non temete, il vostro matrimonio non deve per forza aver luogo in un freddo ufficio. Alcune location di pregio hanno conquistato il titolo di Casa Comunale per la loro particolare bellezza e importanza storica, come Villa Ca’ Marcello, elegante villa veneta tra le province di Treviso, Padova e Venezia, dove è possibile celebrare le nozze civili sia nel parco storico sia nei saloni della villa.

> Scopri come realizzare un matrimonio in villa con rito civile!

Regola n. 2: prima della cerimonia ufficiale, i futuri sposi dovranno pronunciare le loro promesse davanti a un Ufficiale di Stato Civile, esporre le pubblicazioni per almeno 8 giorni (2 domeniche incluse) e celebrare il matrimonio entro un massimo di 180 giorni.

Regola n. 3: la cerimonia ufficiale, quella a cui partecipano amici e parenti, può essere condotta da una persona scelta da voi che deve avere i requisiti per l’elezione a consigliere comunale, non avere con voi legami parentali (fino al terzo grado) e ricevere la delega dal Comune di riferimento. Tuttavia, il rito viene comunque svolto in presenza di un Ufficiale di Stato Civile.

Regola n. 4: come per il matrimonio in Chiesa, anche per il rito civile dovrete scegliere i vostri testimoni, che vi rimarranno accanto durante la celebrazione. Se però in Chiesa potete avere anche più di un testimone a testa, nel caso del matrimonio civile sono ammessi solamente due testimoni, uno per la sposa e uno per lo sposo.

richiedi info

MATRIMONIO RELIGIOSO E MATRIMONIO CIVILE: LE DIFFERENZE

Vediamo in breve le differenze tra matrimonio religioso e matrimonio civile.

Location
Religioso: Chiesa
Civile: Comune o Casa Comunale

Celebrante
Religioso: Sacerdote
Civile: Sindaco o persona delegata dal Comune (con requisiti)

Testimoni
Religioso: obbligatori, due o più persone
Civile: obbligatori, una persona per la sposa e una per lo sposo

Stai cercando la location perfetta per il tuo matrimonio? Contattaci e scopri i nostri servizi!