Ca’ Marcello è la location del film Leoni

Leoni: il nuovo film del regista Parolin girato nella villa Ca’ Marcello.

locandina film Leoni

Il 4 febbraio al cinema Corso a Treviso la prima proiezione dell’atteso filmLeoni”, opera prima del regista Pietro Parolin, protagonista principale l’attore Neri Marcorè. L’esordio cinematografico di Parolin mostra pregi, difetti e vizietti della popolazione veneta, affrontati con magistrale (auto)ironia da un grande cast.

Alzi la mano chi non ricorda il bellissimo film “Signore e Signori” girato a Treviso nel lontano 1965 premiatissimo al festival di Cannes e in Italia.

La trama era incentrata sui vizi e capricci dei trevigiani poco dopo il boom economico degli anni sessanta, una commedia fresca e piccante messa in scena da grandi attori come Gastone Moschin e Alberto Lionello o donne memorabili come Moira Orfei e Virna Lisi, tutti guidati da un maestro del cinema come Pietro Germi.

Leoni_Neri e Pierpaolo barchessa

Ca’ Marcello diventa la “casa” del cinema.

Nel 2015 esce nei cinema il film “Leoni”, interamente girato in Veneto, tra la Provincia di Treviso (centro storico e Comune di Susegana), la Provincia di Padova, dove svetta la splendida Ca’ Marcello a Piombino Dese, e l’Altopiano del Cansiglio, tra Belluno, Treviso e Pordenone, “Leoni” vanta una storia produttiva senza precedenti.

Cast d’eccezione e un ritorno alla tradizione della più squisita commedia all’italiana per raccontare una crisi ormai evidente, anche in Veneto, dove si era abituati a veder le cose marciare in un unico modo, quello “giusto. Ma ora sopravvivere è difficile anche lì. Gualtiero Cecchin, un brillante Neri Marcorè, non ha mai avuto problemi di soldi, figlio di papà, arrogante e viziato… ma ora i soldi sono finiti e non sarà facile tornare ai vecchi fasti.

Dal letto della sua imponente villa (Ca’ Marcello a Piombino Dese in provincia di Padova) lo sorveglia la capofamiglia Mara (Piera Degli Esposti), al solito straordinaria, e tra alti prelati e imprenditori improvvisati, Gualtiero avrà il suo bel da fare per rimettere in sesto ogni cosa…

neri e piera camera da letto

“Gualtiero, a dispetto del fanfarone che è, mi ha subito fatto simpatia – racconta Marcorè – perché tutto sommato non ha un animo cattivo; è solo superficiale, immaturo e ostenta una sicurezza e una signorilità che in fondo non ha mai avuto. Nel corso del film ha la possibilità di crescere, di diventare adulto, quindi di evolversi. Non mi sono ispirato a nessuno in particolare ma sicuramente ho preso spunto da persone che mi è capitato di incontrare qua e là nella vita reale.”

Guarda il trailer del film “Leoni”

Clicca qui per guardare il backstage di Piera degli Esposti a Ca’ Marcello