Unioni Civili: come fare la richiesta?

Leggi e regole per chi sceglie l’Unione Civile: come fare la richiesta e sposarsi in Comune.

Premesso che ogni Comune italiano prevede delle regole ben precise e diverse da quelle degli altri, possiamo comunque dire che esistono delle procedure standard per chi sceglie di creare un nuovo nucleo familiare attraverso la modalità dell’unione civile.

Ricordiamo che, diversamente dal matrimonio, gli obblighi delle parti determinati dall’unione civile riguardano esclusivamente la coabitazione e l’assistenza morale-materiale, pertanto stiamo parlando di una modalità di unione ben diversa sia dal matrimonio civile (che si effettua in Comune, in un ufficio o in una location comunali) sia dal matrimonio Religioso (che si effettua prima in Comune e successivamente in Chiesa).

–> Scopri anche come funziona la gestione del regime patrimoniale per le unioni civili!

Prima di presentarsi all’ufficio comunale dedicato, per richiedere la costituzione dell’unione e dichiarare di essere in possesso di tutti i requisiti previsti dalla Legge per sostenere la richiesta, entrambe le parti interessate devono inviare un modulo di richiesta.

Procedura per richiedere l’Unione civile: come fare la richiesta

Ogni Comune italiano prevede un modulo di richiesta ad hoc per chiunque voglia avviare le procedure necessarie all’Unione Civile. Tale richiesta viene definita «Dichiarazione congiunta» e deve essere compilata, sottoscritta e firmata da entrambe le parti. Infine, deve essere inviata o consegnata all’ufficio comunale dedicato insieme alla copia delle carte d’identità dei dichiaranti.

Riassumendo, che cosa serve: 

• la dichiarazione congiunta del Comune di residenza;
• la dichiarazione congiunta compilata e firmata da entrambe le parti;
• le carte d’identità di entrambi i dichiaranti.

Quali dati inserire nella Dichiarazione congiunta
La dichiarazione congiunta da inviare o da consegnare al proprio Comune richiede, solitamente: nome, cognome, data e luogo di nascita, cittadinanza e residenza. Insieme a questi dati, sarà necessario dichiarare l’inesistenza di qualsiasi motivo che possa impedire l’unione.

Infine, consigliamo di comunicare sempre un proprio recapito telefonico e email per concordare la data ideale durante la quale stendere la redazione del verbale.

Stai cercando una location per il tuo matrimonio? Contattaci e scopri i nostri servizi!