Matrimonio con il cane: why not?

Tendenze 2018: come organizzare un matrimonio con il cane anche durante la cerimonia.

Il cane è il miglior amico dell’uomo. Perché, quindi, non dovrebbe partecipare al matrimonio del suo amato bipede? Sono sempre di più, anche in Italia, le coppie che scelgono di celebrare le loro nozze in compagnia di Fido, con tanto di look e accompagnatore designati.

Nel nostro Paese esistono addirittura servizi professionali di wedding dogsitting che permettono di addestrare il proprio migliore amico o, più semplicemente, di essere presente alla cerimonia insieme a un perfetto dogsitter.

–> Scopri Ca’ Marcello: una location per matrimoni originali!

Portare le fedi, accompagnare la sposa all’altare, assistere al fianco dei testimoni, partecipare al pranzo e ai festeggiamenti: chi sceglie di celebrare il matrimonio con il cane ha solo l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda i compiti da affidargli e le libertà da concedergli.

Tuttavia, ci sono alcune norme di bon-ton da seguire e un bel po’ di tempo da dedicare alla preparazione del nostro amico per permettere, a lui e agli ospiti, di godersi la giornata al massimo.

L’educazione prima di tutto
Esattamente come tutti gli altri invitati, anche il cane degli sposi dovrà prepararsi a dovere per essere al top durante la festa. Un cane beneducato può partecipare tranquillamente a qualsiasi evento con molte persone, ma vediamo quali devono essere le sue caratteristiche.

Un cane è educato se: 

• sa dove e quando fare o non fare i suoi bisogni;
• non salta (neanche per gioco) su tutte le persone che incontra;
• non morde (neanche in modo innocuo per gioco);
• non chiede cibo agli invitati e si limita a mangiare ciò che è solo nella sua ciotola;
• non abbaia continuamente per attirare l’attenzione o per intimorire gli sconosciuti;
• non tira il guinzaglio e risponde ai più comuni comandi di addestramento: «seduto», «terra», «no», «piano».

Un bagnetto, una spazzolata e… 

Chi sceglie l’opzione del matrimonio con il cane non può limitarsi a una spazzolata e via prima del grande evento. Se consideriamo che gli invitati saranno curati e vestiti a puntino, anche il nostro amico a quattro zampe dovrà permettere a tutti di avvicinarglisi senza avere il timore di sporcarsi.

Oltre ovviamente ai vaccini e alle precauzioni da prendere di stagione in stagione (antiparassitari e collari), il consiglio è di affidarlo a un buon professionista della toelettatura, per profumarlo a dovere la sera prima o la mattina stessa del grande sì.

Stai cercando una location per il tuo matrimonio con il cane? Scopri Villa Ca’ Marcello!