Differenze d’abito per matrimonio civile e religioso

Quali sono le differenze d’abito per matrimonio civile e religioso? Praticamente nessuna, ma il bon-ton resta la musa fondamentale di tutte le spose.

Mentre fino a qualche anno fa le differenze tra matrimonio civile e religioso erano molto marcate e definite, oggi il divario tra le due opzioni è molto meno rilevante, soprattutto tra le nuove generazioni. Il rito civile è una scelta sempre più frequente, anche per le coppie di VIP, e di conseguenza è diventata, con il tempo, una scelta che si pone allo stesso livello di importanza di quella religiosa.

Essendosi allineata la concezione dell’importanza di entrambi i riti, anche la preparazione e lo svolgimento delle cerimonie stanno compiendo lo stesso percorso. In altre parole, possiamo dire che anche le differenze d’abito per matrimonio civile e religioso non sono più così nette come lo erano qualche anno fa.

–> Scopri anche come organizzare un matrimonio in maschera!

Un tempo, la prerogativa dello sfarzo era riservata quasi esclusivamente alla sposa che sceglieva il matrimonio religioso. Mentre invece era quasi d’obbligo optare per la sobrietà nel caso del rito civile.

Questo significava mesi di preparativi, abiti costosi, gonne lussuose, invitati infiniti, fiori e allestimenti a dir poco incredibili per le prime; tailleur, pochi accessori e altrettanti partecipanti per le seconde. È ancora così? Assolutamente no, oggi anche un matrimonio con rito civile non esclude cerimonia, festeggiamenti e abiti in grande stile.

Differenze d’abito per matrimonio civile e religioso: l’equilibrio prima di tutto
Non si tratta per forza di eccedere, ma di trovare quel perfetto equilibrio tra discrezione e sfarzo che definisce il cosiddetto bon-ton.

Ad esempio, se il matrimonio si svolge la mattina il look può essere semplice, ma attentamente scelto, con un abito elegante e minimale, senza troppi pizzi, ricami o gonne ampie. Allo stesso modo, anche le scarpe, l’acconciatura e gli accessori possono essere sobri, soprattutto se il matrimonio si svolgerà in una location all’aperto e sull’erba.

Se invece il matrimonio civile sarà di sera, la sposa può osare di più optando per un abito lungo, con spacchi moderati, pizzi e colori decisi. Lo stesso discorso vale per tutto il resto: scarpe, accessori e soprattutto il trucco, che dovrà mettere in risalto lo sguardo intenso della sposa.

Stai cercando una location per il tuo matrimonio con il cane? Scopri Villa Ca’ Marcello!